domenica 18 settembre 2011

Canestrelli



Il canestrello è un dolce tipico ligure, prodotto soprattutto nella zona di Torriglia in provincia di Genova, dove viene tutelato nella sua originalità da ben sette produttori tra laboratori, forni e pasticcerie. E’ un biscotto antico, semplice e buonissimo. Esistono molte ricette, in cui agli ingredienti classici, uova burro e zucchero, si aggiungono aromi naturali come scorza di limone, vaniglia o anche liquore..qualcuno asserisce che i tuorli nella frolla siano sodi, che si sa rendono il biscotto più friabile e scioglievole.. Per me il canestrello dev’essere un prodotto piuttosto rustico ed ho preferito usare le uova crude come indicato da questa ottima ricetta avuta da Giulia Barbieri.
La caratteristica del canestrello è che non va cotto molto, il giusto affinchè non si scurisca troppo e che sia ritagliato con il tradizionale stampo a sei petali nello spessore di almeno mezzo centimetro..A me i canestrelli piacciono grandi e purtroppo non ho ancora trovato, in questa dimensione, il tagliabiscotto con questo numero di petali..il gusto però è assolutamente perfetto!
Tra parentesi una mia piccola variante.

Ingredienti:
180 gr di farina 00 (130 gr di farina 00 e 50 di fecola)
100 gr di burro
60 gr di zucchero semolato
1 tuorlo
1 pizzico di sale
1 pizzico di lievito per dolci
 mezza bacca di vaniglia
 zucchero a velo

Versare la farina su un piano,unire il burro a tocchetti ed ottenere un composto sabbioso. Aggiungere lo zucchero, il tuorlo, i semi della bacca di vaniglia, il lievito ed il sale. Impastare velocemente e formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e far riposare in frigo per almeno un’ora.
Stendere la frolla nello spessore di almeno mezzo centimetro, ricavare i biscotti con il tagliapasta a fiore e cuocere  per 10 minuti circa a 180°C. I canestrelli non devono scurirsi.
Una volta freddi cospargerli di zucchero a velo.