venerdì 23 settembre 2011

Sablés viennois al pistacchio

Ho sentito talmente tante volte decantare la semplice bontà dei “sablés viennois” di Hermé che ho voluto provare di persona..in questi però ho fatto una piccola variante di gusto; alla ricetta di base dei sablès classici ho aggiunto i pistacchi, o meglio, la pasta di pistacchio sua, ricetta di Pierre Hermé, ed ho modificato la dose dello zucchero nell’impasto. Il risultato, se vi fidate, è ottimo!
Sono adattissimi con una buona tazza di tè, ma anche per colazione e per merenda, soprattutto quelli farciti!










per i sablés:
190 gr di burro a temperatura ambiente
50 gr di zucchero a velo puro
1 pizzico di sale
1 albume
225 gr di farina
Rammollire il burro in una terrina con una spatola, aggiungere lo zucchero a velo, il sale e la pasta di pistacchio. Mescolare fino a rendere il tutto omogeneo. Unire l’albume e la farina e mescolare solo il necessario per ottenere un impasto perfettamente omogeneo.
Con bocchetta a stella creare le forme volute e cuocere a 170°C per 20 minuti circa.
Far raffreddare completamente prima di staccarli dalla placca.

Per la crema di farcitura:
50 ml di panna
50 gr di cioccolato bianco
10 gr di burro

Sciogliere a bagnomaria a fuoco bassissimo i tre ingredienti. Far raffreddare bene e montare.
Farcire i sablé a due a due.
Spolverare a piacere di zucchero a velo.

11 commenti:

  1. Mai provati...ed è venuto il momento di farli...Baci e buona serata

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia!
    Con l'aggiunta della pasta di pistacchio sono diventati irresistibili! :)

    RispondiElimina
  3. HANNO UN ASPETTO MERAVIGLIOSO!!!!!!!BUONA DOMENICA!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Carissima Ilaria!
    Di ritorno da una lunga estate al mare (Giuni Russo docet), riaccendendo il mio impolveratissimo pc, non pensavo di mettermi a leggere tutte le ricette pubblicate nel frattempo nei miei blog preferiti... ed ecco subito l'eccezione! Ho riletto tutte quante le tue ricettine e sono finite tutte quante nell'archivio "da fare"! Le acciughine (panatura alle nocciole? mitica!), il semifreddo con le ultimissime foglioline di menta del giardino, la torta di tagliatelle (hai mai provato le tagliatelle dolci al limone? tipiche del ferrarese anche quelle, buonissime), il plumcake alla lavanda... non so da cosa iniziare!
    Bravissima! Grazie per tutte queste belle idee!!!
    Linda

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutte...Linda, no,non ho mai provato le tagliatelle dolci al limone..le cercherò!!

    RispondiElimina
  6. Ilaria, non faccio in tempo a stampare i canestrelli che passano già quelle intriganti acciughette e sopratttutto questi sablè !! aspettami !! però cmq li stampo e archivio , spero di farli a breve, domanda : e se non mi faccio la pasta pistacchio ? se la compro magari di quelle belline , che peccato commetto ? la tua che consistenza ha ?
    ciao ! anna laura

    RispondiElimina
  7. Anna Laura, secondo me la pasta di pistacchio comperata va benissimo!!..magari anche meglio! Questa comunque di consistenza non è una crema, è praticamente un marzapane al pistacchio. la prossima volta vorrei fare io un commento sul tuo blog..dai sbrigati!baci

    RispondiElimina
  8. Una vera goduria per il paòato e per gli occhi.
    Complimenti per la ricetta e il tuo interessantissimo blog

    RispondiElimina
  9. Trasudano bontà da ogni angolazione.... Mi tentano, li provo!!!! Ciao, un bacio

    RispondiElimina
  10. pistacchio.. oh mamma che ricetta stupenda!quante golosità in questo blog.. mi unisco proprio per non perdermene più nemmeno una!ciao.. a presto (magari da me se mi vuoi venire a trovare)!

    RispondiElimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...