domenica 29 gennaio 2012

Tortine "meringa" alla crema di limoni



Tortine meringa al limone

per la crema densa al limone:

120 gr di zucchero
45 gr di maizena
Succo e scorza di due limoni non trattati
1 tuorlo
acqua

Spremere e filtrare il succo dei limoni, metterlo in un bicchiere graduato ed aggiungerci acqua fino ad arrivare a 300 ml. In una casseruola mettere lo zucchero, la scorza grattugiata dei limoni e la maizena, versarci la parte liquida e mescolare fino a raddensamento su fuoco moderato. Non appena il composto raggiunge la consistenza di gel, togliere dal fuoco ed aggiungere il tuorlo. Mescolare e far  raffreddare bene.

Crema  di farcitura al limone:

metà della dose ottenuta dalla ricetta precedente
200 ml di panna
30 gr di zucchero a velo

Montare la panna con lo zucchero a velo. Poco prima del rassodamento aggiungere la crema densa al limone, miscelare bene i due composti e mettere in frigo.

per il pan di spagna al limone:

4 uova intere
150 gr di zucchero
120 gr di farina 00
30 gr di fecola
30 gr di burro
scorza di un limone 

Montare benissimo le uova con lo zucchero. Aggiungere le farine setacciate, il burro fuso intiepidito e la scorza del limone delicatamente, per non smontare il composto, mescolando dal basso verso l’alto.  Versare o in una teglia da 26- 28 cm di diametro per realizzare una torta unica o in teglia rettangolare o quadrata per poi coppare delle monoporzioni. Cuocere a 180°C fino a che, inserendo nell’impasto uno stecchino, questo non risulti completamente asciutto.


per la meringa:

5 albumi a temperatura ambiente
peso doppio del peso degli albumi di zucchero semolato
vaniglia semi
Iniziare a montare gli albumi a velocità moderata, appena sbianchiscono iniziare ad aggiungere poco alla volta un terzo dello zucchero, continuare a montare. Appena la meringa inizia ad aumentare volume versare un’altra parta di zucchero, continuare a montare fino a che non si raggiunge la consistenza della schiuma da barba. A mano, aggiungere, mescolando molto delicatamente dal basso verso l’alto, l’ultima parte di zucchero e la vaniglia. Modellare con il sac a poche due grandi dischi di 20 cm o più dischi di 8 cm di diametro circa.
Cuocere a 130°C per un ora , un’ora e mezza, a forno fessurato finchè i dischi non saranno leggermente tostati. Con questa cottura veloce ed a temperatura piuttosto elevata si ottiene una meringa friabile e scioglievole, non bianchissima, dal gusto leggermente tostato, molto adatta all’accompagnamento con panna o creme.

Montaggio del dolce:

Sovrapporre al primo disco di meringa, aiutandosi con una sacca da pasticceria, uno strato di crema al limone, poi un disco di pan di spagna eventualmente leggermente bagnato con limoncello o maraschino, poi di nuovo uno strato di crema ed un disco di meringa a finire. Guarnire con un ciuffo di crema, scorza di limone o scorzette di limone candite. Tenere in frigo e tagliare con un coltello a lama seghettata.






20 commenti:

  1. Hai realizzato una vera scultura di gusto!!!
    Deve essere buonissima con questi contrasti di sapori.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  2. Bellissima, una "scultura" golosa e strepitosa da ammirare!! Ciao

    RispondiElimina
  3. delicato ma al contempo bello deciso sto dolce! bello davvero!

    RispondiElimina
  4. Una golosita' delicata,elegante e buonissima.
    Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
  5. Hai preparato un dolce bello ed elegante. Bravissima!

    RispondiElimina
  6. Ilaria , questo dolce rispecchia in pieno il titolo del
    tuo blog !!!!!!
    Ruli

    RispondiElimina
  7. Abbiamo una piccola sorpresa per te. Spero ti faccia piacere...
    http://www.nonsolopiccante.it/2012/01/29/premio-the-versatile-blogger/

    RispondiElimina
  8. Oddio non resisto alle meringhe ... E alle torrette ... Attentato !! Bellissime !LAURA Anna

    RispondiElimina
  9. Ma questa non è una tortina, questa è un'opera d'arte! QUanta bontà! Mamma mia, queste tortine sono un vero peccato di gola in piena regola...perfette direi! ;-)

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che bontà!!poi co la crema al limone,dev'essere squisita ^_^

    RispondiElimina
  11. Mamma mia che bonta'!!!! Mi ispira davvero tanto, bella ricettina Ila!
    Un baciotto!

    RispondiElimina
  12. La vedo solo ora, ma come fai a sapere che sono ipergoloso??? Brava come sempre anche tu!!!

    RispondiElimina
  13. Ilaria, oltre al titolo della scultura, apprezzo davvero molto i tuoi dolci, sono uno più bello dell'altro!
    Complimenti di vero cuore!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  14. Ciao cara, complimenti, mi sono piaciute e state utili le tue parole. Questa ricettina mi sembra azzeccatissima e squisita. Grazie, un bacio

    RispondiElimina
  15. Un'autentica golosità, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  16. Ti auguro di vincere perchè te lo meriti veramente!! :-)
    Questo dessert è semplicemente meraviglioso, bello da guardare, con un aspetto quasi etereo, ed indubbiamente buonissimo all'assaggio!! :-))

    RispondiElimina
  17. Ilaria cara, ti propongo un vero affare, che in tempi di mercati ballerini e spread appeso al filo del "sotto 400", non si butta certo via: una coscetta di pollo piccante in cambio di una tortina meringata! Affare fatto? :)))
    Baci!
    Linda

    RispondiElimina
  18. Ciao Ilaria, tutto bene? Questa ricetta me l'ero persa!!! Ma sei bravissima!!! Io non ce la farei mai, mi sembra tanto complicato questo dolcino tutto a strati!!!! Comunque e' bellissimo!!!!

    RispondiElimina
  19. Ma che bel blog che ho trovato.... Complimenti per le ricette, sono molto invitanti. (fai delle fotografie spettacolari)
    Mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi di google friends, cosi non ti perdo più di vista.
    Se ti va, passa a trovarmi, sei la benvenuta.
    LaMagicaZucca

    RispondiElimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...