lunedì 27 febbraio 2012

Torta di ricotta, pomodori secchi e melanzane


Qualche giorno fa, in una gastronomia di prodotti pugliesi e campani, ho comprato in tutta fretta della ricotta per provare un dolce. Al momento di unirci lo zucchero ho pensato di assaggiarla..nella mia vita non ho mai assaggiato una ricotta così particolare, saporitissima ma leggera, fresca e leggermente salata, perfetta da gustare senza alcuna aggiunta..mi sono ripromessa, la prossima volta che capito in quel negozio, di farmi dire cosa mi hanno “rifilato” di tanto buono!
Ho cambiato ricetta, era uno spreco non usare quella bontà in purezza..ma mentre con i dolci improvviso tranquillamente con le cose salate ho un po’ meno idee…ma in fondo, quando le materie prime sono buone è un gioco da ragazzi fare qualcosa di speciale..anche se semplice naturalmente!
Ecco allora la mia torta, questa volta salata, rustica e veloce


per la pasta: (ne ho usata metà dose)

250 gr di farina 00
75 gr di burro
80 ml acqua
mezzo cucchiaino di sale
1 cucchiaio e mezzo di erbe provenzali

Impastare tutti gli ingredienti velocemente e quando l’impasto è perfettamente liscio e sodo stendere su una teglia per torta o crostata.

per il ripieno:

300 gr di ricotta freschissima
2 uova intere leggermente sbattute
8-10 fette sottili di melanzane
una decina di pomodori secchi sott’olio (i miei home-made)
un cucchiaino di erbe provenzali
un pizzico di sale
olio extra-vergine di oliva

Farcire la torta con la ricotta in modo uniforme, aggiungere le uova leggermente sbattute senza impastarle, distribuire le melanzane precedentemente grigliate, i pomodori secchi sott’olio, le erbe ed un filo d’olio ed un pizzico di sale per condire il tutto.
Infornare per una trentina di minuti.


Con questa ricetta, veloce e adatta per un pranzo leggero all’aperto nelle prime giornate di primavera partecipo al contest di Ammodomio per la pagina del calendario di marzo.



15 commenti:

  1. Mi pare tu abbia improvvisato benissimo, ottimo risultato!!!!!!!!!!!Buona serata...

    RispondiElimina
  2. Brava, hai fatto proprio bene a gustare la tua ricotta in "purezza", da amante quale sono di questo fantastico prodotto, avrei fatto la stessa scelta!! :-)
    Bacioni!!

    RispondiElimina
  3. è prtoprio una bellissima torta salata, magnifici gli accostamenti e i colori

    RispondiElimina
  4. Che bello hai fatto una torta salata!!! Buonissima!!!

    RispondiElimina
  5. Un capolavoro di torta ,per gli occhi e per il palato.
    Bravissima.Proprio da provare.
    Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
  6. Da napoletana,ti potrei dire che dalla tua descrizione,potrebbe essere una ricotta di pecora.In genere è molto usata nel meridione.Quando vado al mio paese,c'è un signore che viene giù dalle colline e porta la ricotta calda ,di pecora;non ti dico che bontà!!

    RispondiElimina
  7. Molto interessante. Vedi che i salati ti vengono bene come i dolci!

    RispondiElimina
  8. OOOHHH.....che bella sorpresa ! Un salato molto molto
    stuzzicante....
    Ruli

    RispondiElimina
  9. Ilaaaaa, ma che roba!!!! Ma sei una grande anche coi salati!!!! Ho fame!

    RispondiElimina
  10. molto sfiziosa questa torta salata, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. Meno male che dici di sapere fare solo dolci! Questa te la copia subito, ciao Rossa!

    RispondiElimina
  12. buona questa torta salata!! valdemar

    RispondiElimina
  13. e quindi sono le erbe aromatiche nell'impasto che la rendono così scuretta, rustica diciamo...mi piace!!!!!!

    RispondiElimina
  14. I made this a few days ago,it perfect!!I just make a littel change ...thank for ideea!!!

    RispondiElimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.