lunedì 26 marzo 2012

Ciambella "angelicata" alle olive, gruyère e zafferano


Questa ciambella salata allo zafferano è fatta con l’ottima ricetta di Loredana Vidali del forum della Cucina Italiana, frutto di una raccolta di ricette per il calendario del 2012 che quest’anno ha avuto un importante contenuto per l’iniziativa che l’ha accompagnato. Questo pane, che io ho preparato in versione farcita alla maniera della famosa “angelica” delle Sorelle Simili è stata una bella sorpresa; è facile, buono e profumato, adattissimo ai primi pranzi all’aperto o anche per essere portato in tavola nei giorni di Pasqua. Per l’impasto base ho usato la ricetta di Loredana (io ho fatto qualche piccola variante nella procedura di impasto); la farcitura invece è una mia idea per farlo diventare una merenda o uno spuntino più completo, ma è ottimo anche senza ripieno!


 PANE ALLO ZAFFERANO ( ricetta del calendario 2012 della Cucina Italiana di Loredana Vidali)

ingredienti impasto:

500 gr di farina 0
2 bustine di zafferano
1 uovo intero
50 gr di zucchero
220 ml. di latte
100 gr di burro
7 gr di lievito di birra
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di acqua calda
1 uovo intero per la doratura
farcitura:

100 gr di burro
200 gr di gruyere svizzero
120 gr di olive nere snocciolate

Sciogliere il lievito in un po’ di latte a temperatura ambiente. In una ciotola unire il restante latte, zucchero, uovo e sale e lo zafferano sciolto nei due cucchiai di acqua calda. Amalgamare bene con una frusta. Iniziare ad impastare il lievito con la farina, aggiungendo piano piano il composto preparato precedentemente. Questa operazione si può fare a mano o nella stessa sequenza con l’impastatrice. Quando è ben impastato aggiungere il burro morbido a pezzetti e lavorare a lungo finchè non si ottiene una palla morbida e perfettamente liscia. Far lievitare fino a raddoppio  in una ciotola coperta (circa 2 ore). Sgonfiare e  stendere l’impasto in un rettangolo lungo 60 cm circa ed  alto 25, farcire con fiocchetti di burro, gruyere tagliato a piccolissimi dadi ed olive nere snocciolate e tagliate grossolanamente. Arrotolare bene, tagliare con coltello ben appuntito in due nel senso della lunghezza, comporre una treccia ed adagiarla su una teglia a ciambella di 30 cm ben imburrata. Far lievitare fino al bordo (almeno 1 ora), spennellare con uovo sbattuto ed infornare a 190°C fino a doratura e prova stecchino.

Qui trovate la bellissima versione originale di Loredana