venerdì 25 maggio 2012

Budino di rosa e riso

  
Dopo una serie inesauribile di ricette caloriche, oggi, visto la bella giornata di sole e la voglia di tornare in perfetta forma, vi propongo un dolce delicatissimo e profumato, senza uova e senza grassi, che ricorda un po’, nell’aroma di rosa e nell’uso del riso, i sapori orientali...
In realtà le rose utilizzate sono le meravigliose rose della Valle Scrivia, nell’entroterra ligure, lembo di terra famoso per il recupero di questa antichissima produzione.
Parecchie aziende agricole, assoggettate ad un preciso disciplinare per la coltivazione delle rose antiche della qualità “rugosa” e “muscosa”, producono un meraviglioso e denso sciroppo, adatto a colorare e profumare dessert, oltre ad essere un ottimo rinfrescante se mescolato ad acqua fresca. Questo sciroppo contiene solo ed esclusivamente rose, zucchero e limone, è ben diverso dagli sciroppi che si trovano in commercio nei supermercati, ed è con solo con questo tipo che dovrete preparare questo budino, mi raccomando!!


Ingredienti: (dose per 4 o 6 persone)

500 ml di latte scremato
40 gr di riso originario
40 gr di miele di tiglio
40 gr di zucchero
40 ml di sciroppo di rose
25 gr di amido di mais
qualche mandorla a spezie di fiori

Cuocere il riso in 400 ml di latte insieme a miele e zucchero. Quando il riso è a fine cottura, da parte, stemperare l’amido di mais con il restante latte appena intiepidito, unire il tutto al riso ed aggiungere lo sciroppo. Mescolare bene e far raddensare la crema sempre mescolando. Versare in ciotoline individuali e guarnire con una spolverata di spezie miste di fiori e qualche mandorla a filetti. E’ buono sia tiepido che freddo.