mercoledì 12 settembre 2012

Focaccia con le mele

Questa è per me una ricetta nuova, nel senso che non avevo mai mangiato né preparato un dolce simile. E’ talmente rustico e buono che anche se non ha dosi precisissime lo posto volentieri; la ricetta, raccontatami a voce dal vicino di casa in campagna a cui ho chiesto qualche mela, è  antica   e si tramanda di generazione in generazione (“l’hanno sempre fatta i nostri vecchi”). E’ un dolce tipico delle campagne, in questo caso del Basso Piemonte, dove con qualche mela raccolta nei campi ed un po’ di pasta del pane si nobilitava, aggiungendo zucchero e burro (“e più se ne metteva più buona veniva!”) una semplice focaccia al rango di “dolce”.


Io penso che questo tipo di focacce dolci siano caratteristiche di molte regioni a vocazione contadina del nostro paese; tempo fa lessi una ricetta, la schiacciata con l’uva toscana (le cui varianti si trovano spesso anche nei ricettari romagnoli), che probabilmente nasce nello stesso modo..usare i frutti della campagna per trasformarli, senza troppo raffinatezze e tecniche particolari, in buone merende da consumare magari all’aria aperta nelle pause dal lavoro della vendemmia o del lavoro nei campi.
Le mele usate, quelle con cui mi è stato assicurato che la focaccia viene bene, sono le “mele terese”, come a Genova vengono chiamate le mele renette, quelle da torta, per intenderci, dall’aspetto rugoso e con la polpa dolce e carnosa.


La ricetta, così come mi è stata raccontata, prevede la pasta del pane ben stesa e lievitata su cui si stendono, tagliate molto sottilmente ed in grande quantità, le mele. Una bella spolverata di zucchero semolato e qualche fiocchetto di burro e via in forno, la focaccia di mele è pronta!
..le mie dosi sono queste, ma potete fare la vostra focaccia dolce con qualsiasi impasto che siete abituati a preparare per la pizza, a cui potete aggiungere qualche cucchiaiata di zucchero:

300 gr di farina 0
poche briciole di lievito di birra, 6 o 7 gr
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
mezzo cucchiaino di sale
3 o 4 cucchiaiate di zucchero
acqua q.b per impastare, circa 200 ml o poco più

3 o 4 mele renette
zucchero semolato o di canna
burro
cannella


Impastare con poca farina il lievito sciolto in due dita di acqua tiepida, aggiungere tutti gli altri ingredienti ed impastare bene e a lungo.
Mettere l’impasto in una ciotola coperta con un canovaccio umido in luogo tiepido, far lievitare fino al raddoppio. Riprendere la pasta, stenderla con le mani in una teglia di circa 35 cm di diametro ben unta e farla rilievitare per un’ora circa. Distribuirci tre o quattro mele renette tagliate sottilissime, qualche cucchiaiata di zucchero semolato o di canna, qualche fiocchetto di burro, cannella ed infornare a forno alto fino a doratura.