martedì 4 settembre 2012

Torta al cioccolato bassa, o "tenerina"


Questa torta, che a casa mia si è sempre chiamata “torta al cioccolato bassa” l’avevo già postata tempo fa senza ricetta. In realtà non me ne sono mai preoccupata più di tanto, in fondo la famosa “tenerina” la sanno fare tutti, ognuno giurerebbe che la propria ricetta è la migliore e spesso si discute  riguardo alla sua paternità..tutti conoscono le tenerine dei vari pasticcieri e quasi ci si intimorisce ad indicare la propria ricetta, che è quasi uguale…in fondo gli ingredienti sono pochissimi. Io so solo che questa torta si fa nella mia famiglia da ben 40 anni..la mangiavo da piccola, comprata a fette in un laboratorio artigianale di pasta fresca, sulla costa adriatica, quando avevo 7 anni; diedero a mia madre la ricetta, senza alcun problema; la nostra torta (che facevamo in inverno, quando tornavamo dalle vacanze), era esattamente come quella comprata alla pasta fresca.
Quindi, spero senza far torto a nessuno, questa è la ricetta della mia torta al cioccolato bassa, o tenerina, fate voi!
E’ facile, buona, è la prima torta che si impara a fare da ragazzi;  l’unica cosa da decidere è il metodo con cui farla, perché sapete tutti che in pasticceria, la stessa ricetta, preparata con metodi differenti, a parità di ingredienti,da’ risultati completamente diversi.
Io l’ho provata in vari modi, aggiungendo i chiari a neve alla fine, montando solo i tuorli e poi unendoci la meringa di albumi e zucchero o altre vie di mezzo…per me questa torta deve essere umida, tipo cioccolatino, e secondo me il metodo più efficace (ed anche più rapido) è questo:


Ingredienti:

230 g di cioccolato fondente al 60 %, o 70% se vi piace più amara
100 g di burro
3 uova intere
100 g di zucchero semolato
1 cucchiaio  fecola di patate
1 cucchiaio di caffè ristretto o cognac
2 pizzichi di sale

Fondere il burro a bagnomaria con il cioccolato tritato grossolanamente. Mescolare delicatamente; appena è tutto sciolto perfettamente togliere dal fuoco.
Da parte sbattere a mano o con fruste elettriche le uova intere con lo zucchero quel tanto che basta per amalgamare i due ingredienti. Versare il cioccolato intiepidito, aggiungere il sale, il caffè ( o il liquore) e per ultima la fecola ben  setacciata. Versare in una tortiera dal bordo basso di 24 cm circa ed infornare a 170°C per trenta minuti circa, comunque fino a prova stecchino. La torta deve rimanere umida ma ben cotta. Spolverizzare con abbondante zucchero a velo.