sabato 25 maggio 2013

Cornetti sfogliati leggeri leggeri..




I dolci lievitati sono decisamente la mia passione e quando si tratta di provare una ricetta nuova o di sperimentare qualche tecnica che non conosco non mi tiro mai indietro. Un’amica del forum de La Cucina Italiana, Mariella, ha preparato dei bellissimi panini turchi sfogliati ed io non ho esitato a provarli; sono spariti subito in un pranzo domenicale. Se vi interessa la ricetta guardate qui nel suo blog; è molto brava ed è una grande sperimentatrice in cucina, una qualità non poi così scontata.
Ero talmente entusiasta di quei panini che ho deciso di provare la stessa lavorazione con la pasta brioche ed ho fatto dei bei cornetti sfogliati per la colazione. Avevo fatto altre volte cornetti sfogliati, ma la lavorazione, e la quantità di burro, mi fanno sempre ripiegare sulla più semplice pasta brioche.
Questi possono una via di mezzo, sono facilissimi da fare, sono leggeri e con quel poco di sfogliatura che li fa assomigliare ai croissant.


Ingredienti:

350 g di farina manitoba 00 (avevo quella, da provare) o farina 0
100 gr di farina 00
12 gr di lievito di birra fresco
100 gr di zucchero
1 cucchiaino di sale
2 uova intere
140-50 ml di latte
100 g di burro morbido a pezzetti
8 gocce di olio essenziale di arancio o un cucchiaio di cognac
mezzo cucchiaino di vaniglia semi
30-40 burro sciolto
1 tuorlo ed un poco di latte per dorare
zucchero a granella o semolato


Sciogliere il lievito in poco latte a temperatura ambiente preso dal totale. Preparare le farine su una spianatoia ed al centro versarci il lievito sciolto ed in iniziare ad amalgamare con poca farina. Se si usa la planetaria versare su poca farina, prelevata dal totale, il lievito sciolto ed iniziare ad impastare. Da parte mescolare le uova con lo zucchero e gli aromi. Unire piano piano il composto all’impasto. Aggiungere farina a poco a poco, il latte rimanente, il sale e gli aromi. Impastare bene e a lungo. Aggiungere il burro morbido a pezzetti e continuare ad impastare finchè non si ottiene una palla liscia e morbida. Dividere l’impasto in otto parti uguali, modellare delle palline e far riposare un quarto d’ora sulla spianatoia.
Stendere ogni pallina fino ad ottenere un disco di circa 18 cm di diametro, spennellare il primo disco col burro fuso e sovrapporne un altro; questo fino all’ultimo disco, che ovviamente non andrà spennellato di burro.
Coprire il tutto con carta pellicola a contatto e riporre in frigo. Io per motivi di tempo, nel senso che non ne avevo, l’ho lasciato da solo 5 ore.
Riprendere la pila di dischi, portarli a temperatura ambiente, ribaltare il tutto e stendere con il mattarello fino ad ottenere un disco di 25 cm di diametro circa. Ribaltare, stendere fino ad arrivare a circa 50 cm di diametro.
Con una rotella da pizza tagliare la sfoglia rotonda in 16 triangoli isosceli; partendo dalla base arrotolare verso la punta allungando il più possibile con una mano la punta stessa fino ad ottenere la forma classica dei croissant. Far lievitare fino al raddoppio, spennellare col mix latte-uova, spolverare di zucchero semolato o a granella ed infornare a 200°C fino a doratura.