giovedì 29 agosto 2013

Rød Grød Med Fløde, dessert danese


Il nome è impronunciabile;  per il popolo danese queste tre parole rappresentano, oltre che un dolce molto diffuso, uno scioglilingua con cui testare se qualcuno sa bene la loro lingua.
Si tratta di una sorta di budino ai frutti rossi ( lamponi, fragole, ribes e qualche volta rabarbaro) molto estivo, servito, tiepido o freddo, con panna, yogurt o anche semplice latte.


Ingredienti: (per tre porzioni)

500 g di frutti rossi ( io ho usato 250 g di fragole e 250 g di lamponi)
100 ml di acqua
50 g di zucchero (se non si usano fragole ma ribes o altri frutti più acidi aumentare fino a 70)
20 g di amido di mais
Yogurt bianco o panna o latte
qualche mandorla a lamelle (facoltativa)


Lavare la frutta tenendo da parte qualche frutto intero. Tagliarla grossolanamente e metterla in una casseruola insieme allo zucchero ed all’acqua. Appena sobbolle coprire, abbassare la fiamma e far cuocere almeno mezz’ora. Scoprire e continuare la cottura per un’altra ventina di minuti. Filtrare con un colino cinese e far raffreddare leggermente. Unire l’amido di mais setacciato, mescolare con una frusta a mano e sempre mescolando far addensare sul fuoco. Dalla bollitura serviranno pochi minuti.
Versare in coppette singole e spolverare con poco zucchero semolato. Mettere in frigo almeno 2 ore.
Servire accompagnato con yogurt, panna semimontata leggermente dolcificata o semplice latte e qualche frutto e mandorle a filetti.