domenica 23 febbraio 2014

Fondant alla crema di marroni e cioccolato


Questa ricetta, dell’amica di cucina Paolinette, è sorprendentemente semplice e veloce, un vero jolly quando si ha poco tempo ma si vuole fare un dolcetto particolare e raffinato.
Se vi piacciono i marroni ed il cioccolato provate questo fondant, è veramente buonissimo.

Ingredienti:

100 g di burro
100 g di cioccolato fondente al 65% -70%
3 uova intere
500 g di crema di marroni
1 cucchiaio di rum (mia aggiunta)


Far fondere il burro con il cioccolato a fuoco basso, mescolare bene, togliere dal fuoco ed aggiungere le tre uova leggermente sbattute. Unire al composto la crema di marroni, il rum e mescolare per ottenere una crema liscia e senza grumi.
Versare in uno stampo, ben imburrato, di 26 cm di diametro circa o  quadrato di 22 cm di lato.
Cuocere a 180°C per una ventina di minuti.
Io l’ho tagliato a cubetti e guarnito con delle violette candite e briciole di marron glacé; Paolinette suggerisce di servirlo a fette con gelato alla vaniglia…secondo me anche con un po’ di panna montata al naturale starebbe benissimo!
Grazie anche a Bafana per avermi suggerito la ricetta!


Nota: vi suggerisco di usare una crema di buona qualità e soprattutto con una percentuale di zucchero non superiore al 50%: il fondant risulterebbe troppo dolce. Io ne ho trovato di ottime nei negozi di prodotti biologici.




11 commenti:

  1. Questo prima o dopo lo devo a-s-s-o-l-u-t-a-me-n-t-e provare . Deve essere eccezionale . E per di più ho una ottima crema di marroni ....

    RispondiElimina
  2. Bellissimi davvero, decisamente diversi dai soliti fudge di solo cioccolato. E' una ricetta preziosa da segnare assolutamente. Grazie :). e saluti, Angela

    RispondiElimina
  3. Che delizia questi fondat cara Ilaria, sono davvero spettacolari e goduriosi...bravissima!!!
    bacioni...

    RispondiElimina
  4. Sì, sì....lo voglio!!!! Deve essere una delizia!!!

    RispondiElimina
  5. Che gola che mi fa questo dolcetto, complimenti

    RispondiElimina
  6. lo confesso la conoscevo nella versione senza rhum che devo dire non ci sta niente male :-) da un appeal di gusto in più

    RispondiElimina
  7. Ciao Ilaria, che bei dolci che ho visto sul tuo blog, sei molto brava e davvero precisa nelle spiegazioni! E poi mi piace il fatto che ti sei assaggiata tutte le sacripantine di Genova per trovare la "tua" ricetta ;-)
    Piacere di conoscerti! P.s. mi conferma un ex abitante di Chiavari che la torta la facevano quadrata! Ciao, a prestissimo!

    RispondiElimina
  8. Anche a me ha fatto piacere conoscerti...chissà, magari ci incontreremo qui a Genova, magari per parlare di dolci!^__^
    baci

    RispondiElimina
  9. è strepitoso e mi hai fatto pure venire una bella idea!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. questo è da fare! Io ne faccio una versione senza cottura, senza uova, ma con l'arancia.
    Ora proverò questo, deve essere delizioso! Grazie!

    RispondiElimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...