martedì 4 marzo 2014

Il segreto delle bugie


Quest'anno ho provato parecchie ricette di bugie, prese da blog, da libri di pasticceria, da ricettari di amiche. Dopo esperimenti incrociati, con tanto di relazioni, foto e commenti su wa con l'amica Fiorella...sono giunta alla conclusione, e lei insieme a me, che, complice il ricordo del profumo di sassolino che ci lega particolarmente alle nostre origini emiliane, la ricetta che ci piace di più è quella che ho pubblicato qui.

Metto solo una nota; per ottenere una friabilità incredibile ed una leggerezza strepitosa vi consiglio di usare comunque la farina 00, di mettere assolutamente il liquore e di stendere ben sottili le vostre chiacchere, o bugie. Prima di passare al penultimo buco della vostra Imperia (ma anche all'ultimo si riesce benissimo!) piegate la pasta su se stessa, in tre parti che si sovrappongono, la ristendete nel buco intermedio e poi passate al penultimo o ultimo. Le chiacchere saranno bollosissime.
Nota di Fiorella; spruzzare sopra alle chiacchere, una volta ben scolate ed asciutte, un po' di sassolino con uno spruzzino fine. Rimarranno profumatissime.

Buon Carnevale

Ilaria e Fiorella