lunedì 7 aprile 2014

Buondì dolcisognare


Stavo comprando gli originali al supermercato…poi ho pensato che a casa avevo tutto per provare a a farli. In realtà li ho fatti una prima volta, ma non mi sembrava che la glassa assomigliasse molto a quella del vero buondì ed anche l’impasto seppur ben lievitato e buono non era sufficientemente dolce.
Li ho rifatti, ed ho messo un ingrediente nella glassa che secondo me è perfetto.


Ingredienti: (per 20 buondì )

Per l’impasto:

250 g di farina manitoba
250 g di farina 00
10 g di lievito di birra fresco
1 cucchiaino da caffè di miele
100 ml di acqua tiepida
80 g di zucchero
150 ml di latte
2 tuorli
1 uovo intero
semi di vaniglia o qualche goccia di aroma mandorla
1 cucchiaino di sale
70 g di burro morbido

Per la glassa n°1

80 g di mandorle tritate
20 g di amaretti finemente sbriciolati
100 g di zucchero
80 g di albumi ( i due albumi avanzati dall’impasto)

Per la glassa n°2

100 g di nocciole della Langhe tostate e tritate
100 g di zucchero
80 g di albumi
( quelli decorati con questa glassa li ho farciti con un cucchiaino di crema alle nocciole e cioccolato)

zucchero in granella per decorare

Nota: la dose delle glasse è per tutti e 20 i buondì; se volete farne metà e metà dimezzate le dosi delle glasse.


Fare un lievitino con 100 ml di acqua tiepida, il lievito, il cucchiaino di miele e 100 g di farina manitoba. Mettere a 30°C in luogo umido e far raddoppiare.
Mettere in planetaria, o sulla spianatoia, la farina rimanente, aggiungere il lievitino e, alternandoli, le uova leggermente battute, a poco a  poco, lo zucchero, il latte e la vaniglia. Impastare bene fino a incordatura. Nella planetaria, ci vorranno almeno 10 minuti a velocità 1. Unire anche il sale. Quando l’impasto, molto morbido, si stacca dalle pareti, aggiungere a piccoli pezzi, il burro ammorbidito con le mani. Continuare ad impastare finchè il burro non è perfettamente assorbito e l’impasto è perfettamente liscio e lucido. Raccogliere a palla e mettere a lievitare, coperto, in luogo tiepido ed umido fino al raddoppio.  A questo punto potete passare alla formatura delle palline, oppure, per avere un prodotto più durevole e leggero mettere l’impasto in frigo per la notte.


Portare la pasta a temperatura ambiente nel caso l’abbiate fatta riposare in frigo; pesarla e dividerla in 20 pezzi di circa 50 g l’uno, o fate le proporzioni secondo gli stampi che volete utilizzare.
Fare delle palline ben tese, coprire con un cellophane e far riposare mezz’ora. Prendere ogni pallina, allargarla leggermente con le dita a rettangolo, e dal lato più lungo arrotolare ben stretto e porre negli stampini imburrati. Se prevedete la farcitura a questo punto mettete un cucchiaino di crema al cioccolato e nocciole ed arrotolate delicatamente. Coprire e mettere a lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio.
Nel frattempo mescolare le mandorle con gli amaretti e lo zucchero, ed unire albume quanto basta per ottenere una crema densa estrudibile con la sacca da pasticceria. Io ho usato tutti e due gli albumi avanzati dall’impasto.
Glassare con una striscia di questo mix ogni buondì, guarnire con un po' di zucchero in granella ed infornare a 200°C per una decina di minuti e poi proseguire la cottura fino a doratura. 








22 commenti:

  1. Praticamente li ho visti postati in diretta e sono corsa subito qui! Sono loro! I buondi di quando ero bambina! Li voglio provare... poi ti farò sapere come vengono!
    Un abbraccio (ma quanto sei brava?!)

    RispondiElimina
  2. Direi che non hanno niente da invidiare agli originali.
    Ho della glassa in esubero dalle colombe, quasi quasi... ;)

    RispondiElimina
  3. me lo merito, merito io, Buondi da dolce sogno mioooo...
    bellissimi, da provare!!!

    RispondiElimina
  4. wowow che lavorone...una bomba

    RispondiElimina
  5. hai voglia, quelli originali non saranno nemmeno lontanamente buoni come questi!!! :D

    RispondiElimina
  6. Strepitosi!!!!
    Bravissima... saranno molto più buoni di quelli comprati...

    RispondiElimina
  7. Motta chi?????
    Solo a vederli sembrano dieci mila volte migliori di quelli originali, me ne regali qualcuno per la colazione di domani mattina? :P
    Baci, Monica

    RispondiElimina
  8. Deliziosi!!! Li voglio.. veramente altro quelli che si trovono nelle macchinette .
    Ricetta rubata sorry non posso farne a meno. Grazie

    RispondiElimina
  9. buonissimo,proprio ieri mia figlia mi ha chiesto una brioche così

    RispondiElimina
  10. spettacolooooo complimenti questi non me li perdo bravissima

    RispondiElimina
  11. WAW sono fantastici, questi davvero me li sogno stanotte! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  12. questo di che sarà un buon dì a iniziare cosi

    RispondiElimina
  13. Sai che bell'inizio-giornata....Mi piacciono soprattutto quelli morbidosi , non
    ripieni

    RispondiElimina
  14. Ciao, ho appena scoperto il tuo blog e ci siamo unite ai tuoi lettori fissi. Se ti va di ricambiare ci trovi qui:
    www.sevacolazione.blogspot.it
    V

    RispondiElimina
  15. Sono stupendi e sicuramente stra buoni, Grazie mille per aver condiviso la ricetta, me la salvo subito.

    RispondiElimina
  16. Sono certamente mooooolto migliori di quelli comperi!!!!!
    Complimenti

    RispondiElimina
  17. Finita la "stagione" delle colombe li devo provare con questa glassa.

    RispondiElimina
  18. che belli!! sicuramente più buoni degli originali ;) Perchè li ho visti solo ora? :D Felice giornata!

    RispondiElimina
  19. Tantissimi auguri a te e famiglia per una Pasqua piena di serenità, allegria, buon cibo e tanto cioccolato!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  20. sono passato per gli auguri di buona pasqua

    RispondiElimina
  21. BUOOONIIIIIIII TI SEGUO DA MOLTO MA QUESTI ME LI STAVO PERDENDO SE TI VA PASSA DA ME :) CIAO

    RispondiElimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...