domenica 29 giugno 2014

Torta di nocciole della Valle Argentina, Imperia



Ho sempre pensato che non esistesse un bel libro sui dolci di Liguria; solitamente la sezione dedicata ai dolci, nei ricettari liguri, è sempre molto scarna ed inesauriente, ma soprattutto  non viene mai considerata l’ampia varietà dei prodotti dolciari presenti nell’intero territorio, costiero e montano di questa regione.
Casualmente, in una piccola libreria, ho trovato “Dolce Liguria: da Ventimiglia a Sarzana pasticceria di ieri e di oggi”, di Elio Casati e Giorgio Ortona. Poche fotografie, un poco di storia, ed una ricchissima raccolta di ricette ben documentate in un unico volume, dedicato espressamente alla pasticceria. Certo la Liguria non fa parte di quelle poche regioni italiane ricche di storia e tradizione dolciaria, ma ha ugualmente una interessantissima scelta di buoni dolci, che grazie a libri come questo, nonostante la loro semplicità, possono essere goduti da tutti.
Riporto pari pari la ricetta, modificando solo leggermente l’esecuzione.



TORTA DI NOCCIOLE ( Valle Argentina, Imperia)

Ingredienti:

150 g di nocciole tostate e tritate (io uso la qualità tonda gentile delle Langhe)
150 g di zucchero (io ne consiglio 130 g)
150 g di burro
100 g di cioccolato fondente (60-70% cacao)
50 g di farina00
50 g di fecola di patate
30 g di rhum
3 uova
un pizzico di sale

Tostare pochi minuti le nocciole in forno a 180°. Tritarle finemente con un cucchiaio di zucchero preso dal totale.
Fondere a fuoco bassissimo il burro con il cioccolato fondente e nel frattempo separare le uova.
Montare i tuorli con lo zucchero ed il pizzico di sale, unire il mix cioccolato-burro, le nocciole tritate, il rhum ed infine la farina e la fecola ben setacciate. Unire gli albumi montati a neve, mescolare il tutto delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto ed infornare, in una teglia imburrata ed infarinate di 22-24 cm, a 180°C per 25-30 minuti. Verificare la cottura con la prova stecchino.
Spolverare a piacere con zucchero a velo.