mercoledì 10 settembre 2014

Cotton Japanese cheesecake


Generalmente non amo molto questo tipo di dolci; li trovo sempre un po’ pesanti, con gusto troppo marcato di formaggio e solitamente troppo ricchi con la loro base di biscotto piuttosto burrosa.

Questa versione giapponese è decisamente più leggera e delicata della sorella tedesca e anglosassone ed io, rispetto alla ricetta originale, l’ho ulteriormente alleggerita. Questo è un cheesecake per chi detesta i cheesecakes.


Ingredienti:

100  ml di latte
40 g di burro morbido
150 g di quark
4 tuorli
5 albumi
60 g di farina 00
20 g di amido di mais
2 cucchiai di succo di limone
2 cucchiai di sciroppo di rose
semi di vaniglia
un pizzico di sale
100 g di zucchero
zucchero a velo e fiori per decorare a piacere

Scaldare il latte. In una ciotola mettere il burro morbido, il quark e stemperare il tutto con il latte caldo. Aggiungere i tuorli, il succo di limone, il sale, lo sciroppo di rose e la vaniglia.
Mescolare bene con una frusta a mano.
Montare a meringa morbida non troppo soda gli albumi con lo zucchero e mettere da parte.
Unire al primo mix di uova-burro-quark la farina setacciata con l’amido. Quando il composto è ben amalgamato incorporare poco alla volta gli albumi montati con lo zucchero.
Mescolare delicatamente per non far smontare il composto.
Versare in una teglia da 18 cm di diametro rivestita anche sul bordo da carta forno per un’altezza di almeno 10 cm. Cuocere a bagnomaria per un’ora circa a 160-170°C, fino a che la superficie è leggermente dorata.

Nota:
le ricette classiche al posto del quark prevedono generico formaggio spalmabile; non prevedono vaniglia, sciroppo di rose né zucchero a velo finale.