martedì 2 dicembre 2014

Jean bonhomme e cioccolata calda nel giorno di Saint Nicolas


Una cosa che mi ha sempre affascinato è scoprire le specialità natalizie degli altri Paesi; penso che in questo periodo non ci sia niente di più bello e famigliare del momento dell’arrivo in tavola del dolce, sia per i bambini che per gli adulti..Parlando con un’amica francese, di origine alsaziana, ho scoperto che in quella zona della Francia, ma ho scoperto anche in Germania in Svizzera ed in Belgio, nel giorno di San Nicola, il 6 dicembre, si usa regalare ai bambini un omino di pasta brioche, da mangiare con la cioccolata calda.
A seconda delle zone viene chiamato con nomi diversi, Jean ponhomme, petit bonhomme, mannala o mannele…e questi nomi solo in Francia..io lo chiamerò Jean bonhomme, come mi è stato presentato la prima volta, e mi scuso con tutti i francesi per non aver resistito a “vestirlo”; i jean bonhommes sono sempre nudi, come gli omini di panpepato, ma non ho saputo resistere alla tentazione di ripararli da freddo.
Per la brioche ho seguito la mia ricetta preferita, quelli dei buchteln che postai qui tempo fa.

Ingredienti (per 8-10 omini)

400 g di farina ( 200 g di farina 00 e 200 g di Manitoba)
170 ml di latte intero
1 cucchiaino di miele d’arancio
9g di lievito di birra fresco
3 tuorli d’uovo
120 g di burro
50 g di zucchero
7 g di sale
la scorza di un’arancia
semi di vaniglia
zucchero a velo


Sciogliere il lievito ed il miele in 100 ml di latte a temperatura ambiente preso dal totale; mescolare bene con 100 g di farina presa dal totale. Coprire e mettere in luogo tiepido almeno mezz’ora. Quando il lievitino è raddoppiato iniziare ad unirlo a poca farina, a cui si aggiungeranno, alternandoli, lo zucchero, i tuorli, uno alla volta, la vaniglia, la farina, i 70 g di latte rimasti dal totale e 40 g di burro fatto fondere con la scorza dell’arancia tritata finemente.
Far incordare, aggiungere il sale, ed unire poco alla volta il rimanente burro ammorbidito a T ambiente, a piccoli pezzi. Continuare fino a quando l’impasto è perfettamente incordato, liscio ed elastico; deve essere piuttosto morbido. Fare una palla, tenderla bene come si fa per il pane, e metterla a lievitare in luogo tiepido ed umido, coperta.
Quando la pasta sarà raddoppiata, stenderla delicatamente su una spianatoia leggermente infarinata e, con un coppa pasta per omino di panpepato, formare i jean bonhommes. Adagiarli delicatamente su una placca rivestita di carta forno, e con piccoli pezzi di impasto modellare, se volete sciarpe e berretti. Con qualche chiodo di garofano fare gli occhi e con qualche pepita di cioccolato i bottoni dei vestiti. Coprire con plastica o pellicola, aspettare il raddoppio e cuocere a 190-200°C fino a doratura. Cospargere, a piacere, di zucchero a velo.



6 commenti:

  1. Fantastico,complimenti come sempre
    e tue preparazioni mi lasciano con l bocca aperta

    RispondiElimina
  2. Ma è brioche !?!?!!!! Pensavo fosse un biscotto !!!! :))

    RispondiElimina
  3. Forte! Me ne serve uno per il 6 . Spero di riuscire a farlo ;)

    RispondiElimina
  4. Grande! Quasi quasi accendo il ken

    RispondiElimina
  5. quanto son belli questi pupazzi, rendo proprio bene l'idea del Natale! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...