lunedì 5 ottobre 2015

Madeleines al limone e caramello


Le madeleines, come più volte ho detto in questo blog sono la mia passione, e se non fosse che non riesco assolutamente a trattenermi dal mangiarne in grande quantità, le farei spessissimo. Già tempo fa trovai la ricetta perfetta, di Claire Heitzler, tramite il blog Miel & Ricotta. A parte il metodo di cottura che assicura una gobbina bellissima, penso sia proprio quel poco di caramello che le rende così speciali. Oggi le ho aromatizzate al limone e sostituito il latte con il limoncello; perfette!


Ingredienti (per una cinquantina di minimadeleines o una trentina di formato classico)

2 uova
100 g di zucchero fine
40 g di limoncello
1 cucchiaio di caramello
150 g di burro
scorza grattugiata di un limone
7 g di lievito per dolci (mezza bustina)
150 g di farina debole


in più (facoltativo):

succo di un limone
3 cucchiai di zucchero


Montare  uova e zucchero con la frusta elettrica. Fondere il burro insieme alla scorza del limone grattugiata ed aggiungerlo all’impasto insieme al limoncello ed al caramello. Unire la farina setacciata con il lievito. Coprire l’impasto con pellicola e riporre in frigo per almeno un paio d’ore. Se ci sta di più va benissimo.
Mescolare il succo di limone con lo zucchero e riporre in frigo.


Scaldare il forno a 220°C; con poco burro fuso spennellare gli stampi ed infarinarli leggermente. Distribuirci un poco di impasto (circa ¾ della capienza) aiutandosi con una sacca da pasticceria. Se il composto è ben freddo come deve, è molto più agevole e preciso che farlo a cucchiaiate.
Cuocere per 2-4 minuti circa a 220°C; dopo questo tempo dovrebbe essersi formata la tipica gobbetta. Abbassare a 180°C e proseguire la cottura fino a che i bordi delle madeleines non saranno leggermente dorati.
A piacere, irrorare le piccoline appena sfornate con il mix zucchero-limone. Si formerà una buonissima crosticina limo-zuccherosa.
NOTA: l'errore più tipico è non realizzare lo shock termico, che deve invece avvenire, raffreddando perfettamente l'impasto in frigo (che per la consistente percentuale di burro deve diventare sodo) ed il calore molto alto del forno ad inizio cottura. Se non seguite alla lettera le indicazioni della ricetta vi succederà di avere una madeleine completamente piatta, come quella a sinistra della foto, in cui ho utilizzato lo stesso impasto, non raffreddato ed infornato a T costante di 180°C.







3 commenti:

  1. che bella versione il caramello e limone danno un gusto più deciso, piacevole e profumato

    RispondiElimina
  2. Ti vengono bellissime. Sono dolcetti che mi piacciono, ho lo
    stampo.... eppure dimentico sempre di farle!

    RispondiElimina
  3. Ciao, complimenti per il blog! Ho trovato bellissime preparazioni. Sono approdata qui grazie a Paola Lena Ellialtioglu dopo aver aperto il link al tuo blog per i frollini montati. Adoro le madeleines e un abbinamento speciale per questi dolcetti è timo-limone, meglio ancora se timo limoncino...buona giornata, Ilaria

    RispondiElimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...