sabato 12 dicembre 2015

Baguette di semola


Ho una passione per il pane, ed in particolar modo per la baguette; è in assoluto il mio tipo di pane preferito ed è da parecchio tempo che, a periodi, provo a farlo. Non è un pane facile, ma considerato che non si trova facilmente nelle panetterie, soprattutto non di buona qualità, sono determinata ad ottenere un risultato soddisfacente. Non esiste per me colazione migliore di una baguette fresca con burro e marmellata.
Dopo molti fallimenti finalmente ho trovato una ricetta che non mi ha dato alcun problema ed il cui risultato in estetica e sapore è stata già al primo colpo superiore alle aspettative. La ricetta l’ha pubblicata Romina Snidero nel gruppo facebook “SARA PAPA…Pane Amore e Fantasia” qualche giorno fa. Dalle sue foto ho visto subito che prometteva bene, e così è stato.

Ingredienti:

300 g di farina Petra 1 (Molino Quaglia)
300 g di semola
400 g di acqua
1 g di lievito di birra (io ne ho messi quasi 2)
1 cucchiaino di malto
10 g di sale


Fare l'autolisi mescolando tutta la farina prevista (farina più semola) con 320 g d’acqua presa dal totale. Dopo un’ora sciogliere il lievito nell’acqua rimasta (80 g) con il malto ed aggiungerlo alla massa autolitica. Far incordare bene, aggiungere il sale e far riposare l’impasto un’ora. Fare pieghe a tre per tre volte a distanza di 30 minuti una dall’altra. Mettere l’impasto in ciotola unta, coprire e far puntare per 1-2 ore.
A questo punto la ricetta consiglia il riposo in frigo. Io un terzo dell’ impasto l’ho utilizzato subito formando un filone e mettendo a lievitare nella teglia forata da baguette. L’impasto rimanente (per altre due baguettes) l’ho riposto in frigo tutta la notte ed utilizzato, riportandolo a temperatura ambiente, il giorno dopo. Il risultato è ancora migliore.
A lievitazione avvenuta, infarinare bene la superficie delle baguettes, fare i tagli ed infornare a 250°C per 10 minuti, poi abbassare a 200°C  per altri 15 circa e finire la cottura a 180°C.
Nei primi venti minuti ho cotto con umidità.
Sfornare e far raffreddare in posizione verticale.




5 commenti:

  1. ho un ottimo aspetto, grande io non ho pazienza di farmi il pane ma prima o poi imparerò

    RispondiElimina
  2. Ila che meraviglia! devo devo devo procurarmi la teglia microforata :-)

    RispondiElimina
  3. Salve Ilaria è bellissima questa baguette. Vorrei sapere se posso usare farina tipo 0 al posto della 1 perchè al momento non c'è in dispensa.Secondo te il risultato sarà buono lo stesso? Grazie infinite
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo Maria!!! Ogni farina pero' e' diversa, introduci i liquidi poco alla volta, potrebbero volercene meno o di piu...

      Elimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.