lunedì 21 dicembre 2015

Stollen


Lo Stollen è un tipico dolce natalizio tedesco, della zona di Dresda, anche se è conosciuto e realizzato con molte varianti in tutta la Germania. Ne avevo già fatto una versione qui, di Emmanuel Hadjiandreou. Questa è una versione mia, leggermente diversa e con il marzapane all’interno, ingrediente che solitamente non è presente nella versione di Dresda. E’ un dolce che ha origini antichissime, un dolce dell’Avvento, il cui nome originario, Christollen, ricco di simbologia, sta a rappresentare, con la forma tipica del dolce stesso, una sorta di Bambin Gesù avvolto in fasce. 


Ingredienti: (per 2 da 1 kg circa o 4 da mezzo kg circa)

600 g di farina 0 (io ho usato la farina Petra 5 del Mulino Quaglia)
15 g di lievito di birra
100 g di latte
1 cucchiaino di miele
200 g di burro
75 g di zucchero
3 uova
10 g di sale
semi di una bacca di vaniglia
la punta di un cucchiaino di cannella
un cucchiaini da caffè di semi di cardamomo
una grattugiata di noce moscata
scorza di un limone grattugiata
1 cucchiaio di liquore all’arancia o di rum
200 g di uvetta
120 g di scorza di arancia candita
80 g di mandorle grezze
120 g di marzapane


Mettere a macerare le uvette, precedentemente sciacquate, insieme alle scorze di arance tagliate a dadini, le mandorle tritate grossolanamente, il liquore, la cannella, il cardamomo, la scorza di limone  e la noce moscata.
Sciogliere il lievito di birra ed il miele nel latte a temperatura ambiente ed unire 100 g di farina presi dal totale. Mescolare bene e porre in luogo tiepido a raddoppiare.
Mescolare il burro morbido con lo zucchero, il sale e la vaniglia; unire una alla volta le uova e poca farina presa dal totale. Aggiungere il lievitino e continuare ad impastare aggiungendo poco alla volta la farina rimanente. Far incordare perfettamente, ribaltando spesso l’impasto se si utilizza la planetaria. Quando l’impasto è liscio e si stacca perfettamente dalle pareti, arrotondare e mettere a lievitare fino al raddoppio.


Scaldare leggermente in forno il mix frutta secca e canditi ed aggiungerla alla massa lievitata. Con l’aiuto di una spatola alzare lembi di impasto per inglobare i canditi e finita questa operazione dare qualche giro con la planetaria a bassa velocità. Oppure impastare a mano quel tanto che basta per distribuire la frutta all’impasto.
Dividere l’impasto ottenuto in due o quattro parti, arrotondare e coprire per 30-40 minuti.
Prendere ogni palla di impasto e stenderla a rettangolo con le mani; modellare un bastoncino di marzapane da 40 g per ogni parte ( se sono 4) o da 80 g (se sono 2) ed inserirlo, non al centro ma poco piu vicino e parallelo al lato più lungo del rettangolo di impasto. Coprire con il bordo esterno più vicino al bastoncino e sovrapporre con l’altro.


Far lievitare fino al raddoppio e cuocere a 180°C fino a doratura.
Appena sfornati spennellare abbondantemente di burro fuso e far raffreddare perfettamente. Spennellare nuovamente di burro fuso e passare in abbondante zucchero a velo. Conservare in carta oleata o di alluminio fino al consumo.
Questo dolce, tradizionalmente viene fatto “maturare” da due a tre settimane…io lo mangio appena sfornato.





3 commenti:

  1. wow,bellissimi è da tanto che non lo faccio,grazie,ti auguro di buone feste

    RispondiElimina
  2. Ricetta fantastica, è un dolce che ho visto ma non sapevo si preparasse così, grazie per aver condiviso il procedimento. Buon Natale!

    RispondiElimina
  3. Bravo Ilaria, une recette qui me fait dire que ton Stollen doit être aussi bon que beau ;-)
    et comme je poste le premier sur 2016 je te souhaite une très bonne année 2016 ;-)
    zmax, Francia

    RispondiElimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.