martedì 19 gennaio 2016

Pane pullman con yogurt




Questo pan-bauletto, che nei paesi di origine anglosassone chiamano con il nome buffo di "pullman bread" mi dà un mucchio di soddisfazione; ho fatto tanti pani di questo tipo, ma nessuna ricetta mi soddisfaceva. Forse è lo yogurt che gli conferisce quella sofficità, comunque è più buono dei soliti pancarrè che ho sempre fatto; è facile, piuttosto veloce e la resa è sorprendente. E’ di una morbidezza assoluta, adattissimo per tramezzini e panini farciti…quasi un peccato tostarlo. Se ci arriva, si mantiene morbido per più giorni. Mi piacerebbe provarlo anche per fare il panettone gastronomico, versione leggera.


Ingredienti: (per stampo da pane da 26x10x8 o da plumcake classico)

500 g di farina da pane ( o se preferite, 250 g di farina 00 e 250 g di manitoba)
200 g di latte
1 vasetto da 125 g di yogurt bianco magro
9 g di lievito di birra
30 g di zucchero
10 g di sale
50 g di burro
un poco di noce moscata grattugiata, a piacere


Fate un lievitino con il lievito di birra, 100 g di farina e 100 di latte a temperatura ambiente. Mescolate bene e mettete in luogo tiepido e umido possibilmente, fino al raddoppio. Quando sulla superficie vedrete, oltre alle bollicine, delle fossette, il lievitino è pronto.
Impastate il lievitino, a mano o a macchina, unendo, alternandoli, farina, il rimanente latte, lo yogurt, lo zucchero e la noce moscata. Non appena l’impasto incorda, aggiungete il sale e per ultimo il burro morbido, a piccoli pezzi.
Fate una palla e riponete e in una ciotola leggermente unta d’olio. Coprite e fate riposare 45-60 minuti.  Ribaltate l’impasto su una spianatoia, con le mani stendetelo a rettangolo e date le pieghe di rinforzo*. Coprite in ciotola fino al raddoppio. Rovesciate l’impasto sulla spianatoia e stendete, con il mattarello, un rettangolo con lato lungo della stessa lunghezza dello stampo. Arrotolate da questo lato molto stretto e ponete il rotolo, rimboccandolo anche un po’alle due estremità, nella teglia unta di burro. Coprite con pellicola o cellophane fino al raddoppio. Infornate a forno caldo a 200°C. Dopo 10 minuti abbassate a 190 e cuocete fino a doratura.


*Pieghe di rinforzo

Mettete l’impasto sulla spianatoia davanti a voi; prendete il lato destro e tiratelo verso l’esterno con delicatezza e ripiegatelo su se stesso per coprire la parte centrale dell’impasto. Fate la stessa cosa con il lato sinistro. Ora prendete il lato più vicino a voi e, tirandolo delicatamente, ripiegatelo verso il centro. Fate la stessa cosa con l’altro lato in alto. Capovolgete  l’impasto e riponetelo nella ciotola di lievitazione.