martedì 19 gennaio 2016

Pane pullman con yogurt




Questo pan-bauletto, che nei paesi di origine anglosassone chiamano con il nome buffo di "pullman bread" mi dà un mucchio di soddisfazione; ho fatto tanti pani di questo tipo, ma nessuna ricetta mi soddisfaceva. Forse è lo yogurt che gli conferisce quella sofficità, comunque è più buono dei soliti pancarrè che ho sempre fatto; è facile, piuttosto veloce e la resa è sorprendente. E’ di una morbidezza assoluta, adattissimo per tramezzini e panini farciti…quasi un peccato tostarlo. Se ci arriva, si mantiene morbido per più giorni. Mi piacerebbe provarlo anche per fare il panettone gastronomico, versione leggera.


Ingredienti: (per stampo da pane da 26x10x8 o da plumcake classico)

500 g di farina da pane ( o se preferite, 250 g di farina 00 e 250 g di manitoba)
200 g di latte
1 vasetto da 125 g di yogurt bianco magro
9 g di lievito di birra
30 g di zucchero
10 g di sale
50 g di burro
un poco di noce moscata grattugiata, a piacere


Fate un lievitino con il lievito di birra, 100 g di farina e 100 di latte a temperatura ambiente. Mescolate bene e mettete in luogo tiepido e umido possibilmente, fino al raddoppio. Quando sulla superficie vedrete, oltre alle bollicine, delle fossette, il lievitino è pronto.
Impastate il lievitino, a mano o a macchina, unendo, alternandoli, farina, il rimanente latte, lo yogurt, lo zucchero e la noce moscata. Non appena l’impasto incorda, aggiungete il sale e per ultimo il burro morbido, a piccoli pezzi.
Fate una palla e riponete e in una ciotola leggermente unta d’olio. Coprite e fate riposare 45-60 minuti.  Ribaltate l’impasto su una spianatoia, con le mani stendetelo a rettangolo e date le pieghe di rinforzo*. Coprite in ciotola fino al raddoppio. Rovesciate l’impasto sulla spianatoia e stendete, con il mattarello, un rettangolo con lato lungo della stessa lunghezza dello stampo. Arrotolate da questo lato molto stretto e ponete il rotolo, rimboccandolo anche un po’alle due estremità, nella teglia unta di burro. Coprite con pellicola o cellophane fino al raddoppio. Infornate a forno caldo a 200°C. Dopo 10 minuti abbassate a 190 e cuocete fino a doratura.


*Pieghe di rinforzo

Mettete l’impasto sulla spianatoia davanti a voi; prendete il lato destro e tiratelo verso l’esterno con delicatezza e ripiegatelo su se stesso per coprire la parte centrale dell’impasto. Fate la stessa cosa con il lato sinistro. Ora prendete il lato più vicino a voi e, tirandolo delicatamente, ripiegatelo verso il centro. Fate la stessa cosa con l’altro lato in alto. Capovolgete  l’impasto e riponetelo nella ciotola di lievitazione.



7 commenti:

  1. Bellissimo,soffice,profuma di buono,di genuino,prendo una fetta per spalmarvi sopra una buona marmellata,buona giornata

    RispondiElimina
  2. Ciao, proverò la tua ricetta, da tanto cerco la ricetta di un pancarrè al latte soffice ma non sono mai riuscita a trovarne una che mi piacesse davvero. il tuo sembra quello giusto. Grazie!

    RispondiElimina
  3. è proprio bello, alto e soffice come piace a me!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. Bello! Perchè non provi a farlo con il licoli, e poi mi dici? :-)

    RispondiElimina
  5. Ilaria dai un solo giro di pieghe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Franca ne ho dato uno solo ed ha avuto un ottimo sviluppo. Ne puoi dare 2 intervallati da 30-45 minuti. Un'amica l'ha fatto senza dargliela affatto ed è venuto molto bene. Decidi tu!

      Elimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.