lunedì 1 febbraio 2016

Panbrioche soffice soffice

 

Questo pan brioche è sofficissimo ed è di facile esecuzione, sia a mano che a macchina. E’ ottimo per la colazione, sia fresco che tostato. Dimezzando la dose di zucchero, e senza finitura di pistacchi e granella è un ottimo pan brioche per farciture salate. In questa versione lo si può pennellare di albume e cospargere di semi di sesamo prima della cottura.

Ingredienti:

550 g di farina ( potete usare 350 g di  manitoba e 200 g di farina 00)
100 g di latte
9 g di lievito di birra
1 cucchiaino di miele
200 g di panna acida
100 g di zucchero
1 uovo intero
75 g di burro morbido
qualche goccia di olio essenziale di arancia o semi di vaniglia
8 g di sale

Per finitura

40 g di zucchero
40 g di glucosio
40 g di acqua
15 g di pistacchi sgusciati

15 g di zucchero in granella


Sciogliete il lievito nel latte a temperatura ambiete insieme al miele, unite 100 g di farina presa dal totale, mescolate bene e ponete, coperto da pellicola, in luogo tiepido ed umido a gonfiare.
Quando sulla superficie si saranno formate delle “fossette”, versatelo in ciotola ed iniziate ad aggiungere, alternandoli, lo zucchero, la panna acida, la farina e l’uovo. Fate incordare; aggiungete l’olio essenziale (o la vaniglia), ed infine il sale. Quando l’impasto si stacca bene dalle pareti della ciotola, unite, a piccoli pezzi, il burro morbido, fino a che l’impasto lo avrà assorbito perfettamente. Fate riposare il tutto da 30 a 50 minuti, poi rovesciare su una spianatoia e fare un giro di pieghe di rinforzo (le ho spiegate qui). Ponete l’impasto, raccolto a palla, in un contenitore di plastica leggermente unto e capiente a raddoppiare.
Rovesciate nuovamente sulla spianatoia, dividete l’impasto in quattro parti dello stesso peso, modellatele a palla e ponetele, una accanto all’altra in uno stampo imburrato da 30 x 11 x 7 cm
Coprite e fate lievitare fino al raddoppio. Infornate a 180°C per 35-40 minuti, fino a doratura.
Nel frattempo, poco prima di sfornare, sciogliete lo zucchero con il glucosio e con l’acqua e fate bollire per due minuti. Versate lo sciroppo sul dolce appena sfornato e guarnite con il mix di granella e pistacchi.

Nota:
la dose dell'impasto è per uno stampo da pane piuttosto grosso, se utilizzate il classico stampo da plumcake, vi consiglio di non diminuire le dosi, ma di approfittare per fare qualche briochina similbuondì, come ha fatto l'amica Antonella qui di seguito...




4 commenti:

  1. Bello Ilaria! Io poi amo la panna acida, dá una consistenza particolare

    RispondiElimina
  2. Ah, se non ci fossi tu... chissà che finalmente non lo faccio questo benedetto panbrioche...!
    Maria Chiara

    RispondiElimina
  3. Dove trovo la panna acida o come la posso sostituire?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Coraline, la panna acida la vendono alla Coop oppure nei supermercati di prodotti naturali tipo Naturasi'...e' una via di mezzo tra panna e yogurt, se non la trovi usa uno yogurt naturale bianco e metteci uno o due cucchiaini di limone, mescola e utilizza dopo unoretta...non sono una chimica ma penso che possa assomigliare alla panna acida. Oppure mescola panna e yogurt in uguale proporzione

      Elimina

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.