venerdì 9 settembre 2016

Torta di meline selvatiche


Ho raccolto in campagna queste meline, sembravano acerbe, soprattutto quelle piccoline, ma in realtà erano dolci e delicate con una polpa bianca e soda. Credo che siano della qualità che nel Basso Piemonte viene definita “mela carla”, una varietà antica un tempo molto diffusa in queste campagne.
Questa torta è buona e leggerissima e si mantiene soffice per parecchi giorni. Servita tiepida con un po’ di gelato o crema inglese è davvero speciale.



Ingredienti

700 g di meline
150 g di zucchero
succo di mezzo limone
un pizzico di cannella
tre cucchiai di brandy
3 uova
30 g di olio extravergine di oliva
60 g di latte
150 g di farina debole
1 cucchiaino di lievito per dolci
zucchero a velo come finitura
una manciata di gherigli di noce, a piacere


Sbucciare le mele e tagliarle a fettine sottili; pesarne almeno 700 g pulite. Metterle in una capiente ciotola, irrorarle col succo di mezzo limone, i tre cucchiai di brandy ed aggiungere un pizzico di cannella a piacere. Mescolare bene. Nel frattempo montare con planetaria o frustine elettriche le tre uova, tenute preferibilmente a temperatura ambiente dalla sera precedente, con lo zucchero; quando il composto è gonfio ed aerato, come un pan di spagna, aggiungere, a filo, l’olio ed il latte. Manualmente inserire la farina setacciata con il lievito, mescolando delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto. Unire, se previsti, i gherigli di noci spezzati grossolanamente. Versare il composto sulle mele, mescolare con delicatezza e versare il tutto in tortiera imburrata ed infarinata da 25-26 cm di diametro, preferibilmente con cerniera apribile. Cuocere 35-40 minuti e sfornare non prima della prova stecchino asciutto. Cospargere di zucchero a velo.


Nota
Se volete farne una versione leggerissima e supersalutare seguite i consigli di Patrizia di Cucinarcantando, che ha fatto la mia ricetta sostituendo la farina bianca con quella integrale ed ha utilizzato l'acqua di cottura di mele cotogne al posto del latte. Il latte è sostituibile con qualsiasi altro liquido, latte di soia, di riso, di cocco, o semplice acqua.





2 commenti:

Vi chiedo gentilmente di firmare, se commentate come utenti anonimi, con un nome. I commenti totalmente anonimi verranno cancellati.